BIRD HUNT 2 MOBILE – PARLIAMO SU QUESTO CANE

BIRD HUNT 2 MOBILE - PARLIAMO SU QUESTO CANE

Gli psicologi sostengono che ci sono sei emozioni di base a cui tutta l'umanità può relazionarsi: disgusto, tristezza, felicità, paura, rabbia e sorpresa. Se me lo chiedi, manca un'emozione da quell'elenco: l'odio profondo e sincero per quello stupido cane di "Duck Hunt" di Nintendo Entertainment System.

La maledetta bestia aveva due cose da fare: abbaiare, facendo sollevare le anatre dall'erba alta e prenderti in giro se le perdevi, con un ghigno che presumibilmente continua a perseguitare chiunque abbia mai sentito. Per evitare di sentire quelle risate, le persone hanno fatto ricorso a molti trucchi diversi, nel corso della giornata: dal sparare a una lampadina nel tentativo di confondere lo Zapper NES, al collegare un controller nella seconda porta e usarlo per congelare temporaneamente il tempo ( nota a margine: se si collega un controller nella prima porta, un altro giocatore può controllare le anatre se è selezionato Gioco A. Sì, un altro modo per rovinare le amicizie).

In Giappone, quelli che stavano andando ai portici nel corso della giornata hanno avuto la possibilità di giocare una serie di titoli "Nintendo VS". Erano giochi NES standard con modalità a due giocatori incorporata e una maggiore difficoltà. La versione VS di "Duck Hunt" aveva un'altra differenza: era possibile sparare al cane. Certo, questo ti farebbe ottenere un Game Over istantaneo, ma presumo ne valesse la pena.

Se vuoi ancora rivivere l'esperienza di giocare a "Duck Hunt" dopo aver letto tutto questo, vai al Play Store e prendi una copia di "Bird Hunt 2", un gioco che, diciamo, rende omaggio all'originale . Le cose non sono esattamente le stesse, però, se non contiamo quello stupido, stupido cane. Gli uccelli arrivano a ondate e il loro numero cresce esponenzialmente man mano che avanzi nei livelli. Altre differenze sono più di natura cosmetica: devi toccare gli uccelli per eliminarli, e c'è anche il fatto che gli uccelli stessi sembrano spuntati da "Flappy Bird" (evviva l'originalità!) .

Il gioco richiede Android 4.1 e versioni successive, quindi puoi installarlo su un telefono più vecchio ed esporre un bambino più giovane alla frustrazione di giocare a "Duck Hunt". Ma questo è solo un suggerimento.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *