Borderlands 3 Takedown at the Guardian Breach va online oggi

Gearbox rilascia la guida di estensione di Twitch ECHOcast

Ancora una volta verso la demolizione

Una settimana di ritardo, ma altrettanto impegnativo, è arrivato il secondo Takedown di Borderlands 3. The Takedown at the Guardian Breach metterà alla prova i cacciatori del Vault con i nemici più difficili di Eridian che il gioco deve lanciarti. Come il Takedown al Maliwan Blacksite, questa missione ti porterà su un pianeta lontano dove dovrai affrontare ostacoli sia viventi che ambientali. Questo Takedown di Borderlands 3 doveva originariamente essere lanciato il 4 giugno, ma oggi è stato spinto a causa di un blackout di aggiornamento nella solidarietà delle comunità nere da parte di 2K Games.

Borderlands 3 Takedown

La formula del Takedown è sostanzialmente invariata rispetto all'ultima. L'unica vera differenza è che il ridimensionamento della difficoltà avverrà subito dal lancio, quindi sarai in grado di eseguire l'assolo di sfida o con una squadra completa o qualsiasi altra via di mezzo. Il Takedown porterà Vault Hunters sul pianeta Minos Prime, che assomiglierà a Nekrotafeyo sia visivamente che con la presenza nemica. Anche il pianeta è instabile, lasciando la sua attrazione gravitazionale un po 'più debole di quanto potresti essere abituato. Ciò consentirà ai Vault Hunters di saltare con effetti simili percepiti su Skywell-27.

Analogamente al precedente Takedown, i giocatori caduti non saranno in grado di rigenerarsi volenti o nolenti. I due punti di spawn saranno all'inizio e nel mezzo del Takedown. Se muori, dovrai aspettare che i tuoi amici arrivino al prossimo punto di spawn o morire provandoci. C'è un mini-boss poco prima del punto a metà strada e un boss finale alla fine, Scourge. Dai un'occhiata al trailer qui sopra. Borderlands 3 è disponibile su PC, Xbox One, PS4 e Stadia.

Proverai il Takedown alla Guardian Breach? Fateci sapere nei commenti qui sotto.

Fonte: Borderlands

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *