Centinaia di migliaia di account Nintendo compromessi

Nintendo Tokyo Store

Nintendo ha appena rivelato che 300.000 account Nintendo sono stati hackerati da aprile

Da aprile alcuni utenti dei social media ha iniziato a notare attività fraudolente sui propri account Nintendo. Alcuni hanno riferito che i loro account venivano utilizzati per giocare, acquistare valuta virtuale o altre cose dalla piattaforma. In casi estremi, l'indirizzo email dell'utente verrebbe utilizzato per accedere a PayPayal ed effettuare transazioni con carta di credito all'interno della piattaforma.

A seguito di ulteriori indagini, Nintendo ha realizzato che oltre 160.000 account erano stati manomessi e ha rilasciato una dichiarazione formaleoriginariamente scritto in giapponese): "Ci scusiamo sinceramente con i nostri clienti e parti correlate per qualsiasi inconveniente e preoccupazione. In futuro, faremo ulteriori sforzi per rafforzare la sicurezza e garantire la sicurezza affinché non si verifichino eventi simili. "

Nintendo Tokyo Store

Agli utenti è stato chiesto di reimpostare le password, registrarsi per l'autenticazione a due fattori e utilizzare le e-mail Nintendo per i propri account (al contrario delle e-mail personali), che è una procedura piuttosto standard. Si supponeva che tutto fosse risolto, fino a quando non abbiamo saputo che il problema si era ulteriormente aggravato.

Dopo aver continuato le indagini, Nintendo ha scoperto ancora di più account che erano stati compromessi, spingendo il numero delle persone colpite a un livello enorme 300.000. Chiunque sia stato colpito è stato inviato per e-mail dalla società, che sta anche esortando i titolari di account a controllare la cronologia degli acquisti dell'anno passato. Parlare di cattiva stampa! Man mano che il mondo dei videogiochi diventa sempre più multidimensionale e le console si evolvono per comportarsi sempre più come supercomputer, le aziende devono essere in guardia per gli attacchi.

Per fortuna, pochissime persone hanno sperimentato manomissioni dei loro conti da un punto di vista finanziario, ma ciò non significa che ciò non accadrà in futuro. L'autenticazione a due fattori può essere un processo odioso, che mi porta a chiedermi: perché le società di videogiochi non possono progettare modi più semplici per rendere sicuri i singoli account? Sono sicuro che c'è di più, ma sono un'azienda all'avanguardia – è davvero così difficile? Fateci sapere cosa ne pensate di questo hack!

Fonte: CNN

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *