EA Sports prende posizione dura sui nomi utente razzisti

EA Sports prende posizione dura sui nomi utente razzisti

Si tratta di Dang Time, onestamente

Si scopre che il razzismo è una specie di grosso problema nei giochi EA Sports. I nomi dei team e i nomi utente possono diventare piuttosto terribili e non c'è modo di segnalarli. Fino ad ora, EA non ha intrapreso molte azioni in merito a questo problema. Ora, con la morte di George Floyd che ha scatenato massicce proteste in tutto il mondo, EA lo è posando il piede.

Dichiarazione sportiva EA

In particolare, la società implementerà più strumenti per la segnalazione di comportamenti tossici, aumentando nel contempo la frequenza con cui verificano la presenza di comportamenti tossici nei loro sistemi. I giocatori si sono lamentati prima che il sistema di segnalazione di cose come i nomi delle squadre razziste dentro NHL 20 è più o meno inesistente. Con questi cambiamenti imminenti, forse le persone saranno in grado di chiamare questa spazzatura quando la vedranno.

EA afferma che il loro sistema di ricerca è "completo e tiene conto di varie lingue, dialetti e slang". Hanno anche pubblicato un seconda affermazione specificamente per NHL 20, che mostra come stanno andando le cose brutte. Questo post menziona che il sistema di segnalazione migliorato sarà implementato per i titoli futuri. Speriamo che i giocatori attuali avranno anche più strumenti per affrontare cose come i nomi delle squadre razziste. Per lo meno, i loro filtri volgarità stanno diventando più forti e EA sta scontando sanzioni più severe per le persone che catturano facendo questo tipo di cose. Tutto sommato, un buon lavoro per fare finalmente questo passo critico, ragazzi.

FONTE

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *