La recensione del suicidio di Rachel Foster – Cosa avrebbe potuto essere

La recensione del suicidio di Rachel Foster - Cosa avrebbe potuto essere

La recensione del suicidio di Rachel Foster

I giochi che mi fanno davvero male non sono quelli cattivi, ma quelli che sperperano il loro immenso potenziale. Il suicidio di Rachel Foster è uno di quei giochi. Più di tutti i titoli a cui ho giocato di recente, questo gioco mi ha regalato la più ampia gamma di emozioni – dalla pelle d'oca eccitazione essere paralizzato dalla delusione.

Prima di approfondire ulteriormente, vorrei dire che The Suicide of Rachel Foster si diverte al meglio con il minor numero di spoiler possibile. Quindi, se ti piacciono i thriller basati sulla narrazione, lo consiglierei (parzialmente) perché fa alcune cose davvero, davvero bene. In questa recensione, rivelerò progressivamente di più man mano che procede, quindi se ritieni che il gioco ti interessi in qualsiasi momento, prova. Il gioco, per lo meno, merita di essere discusso.

La roba tecnica

Il suicidio di Rachel Foster è un gioco di esplorazione narrativa, allo stesso modo Firewatch in molti modi. Non solo nel gameplay sono simili, ma giochi anche come personaggio specifico accompagnato da un'altra persona che ti guida attraverso una radio. Voglio enfatizzare la parte del "personaggio specifico", poiché le tue scelte e personalità nella storia sono piuttosto limitate e tu sei più o meno un attore nella storia, il che non è necessariamente una cosa negativa.

Il genere della storia è un thriller misterioso con alcuni elementi horror. Se sei un fan di The Shining di Stanley Kubrick, probabilmente ti piacerà l'ambientazione e alcuni dei temi di Rachel Foster. Proprio come in The Shining, l'ambiente dell'hotel è incredibilmente efficace ed è quasi un personaggio in sé che sfida costantemente il protagonista. Il gioco mi ha davvero colpito la pelle attraverso la sua scenografia e penso che sia uno degli elementi del gioco, se non il più potente. Grazie a quel design mondiale, l'esplorazione mi è sembrata totalmente immersiva con una ricchezza di narrazioni ambientali efficaci che mi hanno tenuto pienamente coinvolto.

Aggiungendo all'atmosfera è l'ottimo design del suono. Questo è uno di quei giochi in cui tu bisogno cuffie per una vera esperienza. Le direzioni dei suoni non solo forniscono un'incredibile realtà ma sono una parte essenziale del gameplay. Tuttavia, ho trovato l'uso della musica un po 'problematico anche se era raro. Dal momento che il gioco sta cercando di essere un'esperienza coinvolgente, non è sempre immediatamente ovvio se la musica è diegetica o meno. Ogni volta che è successo, mi sono sentito un po 'fuori dal mondo.

Dal punto di vista della recitazione, ho pensato che gli attori reali fossero piuttosto bravi ma, sfortunatamente, molte delle conversazioni sono state rovinate da una terribile regia. Nei titoli con budget più basso, è comune per gli attori lavorare in remoto e inviare le loro registrazioni. Questo di solito non è un grosso problema, ma immagina di recitare in una conversazione senza sapere come l'altra persona farà le proprie battute. Gli attori possono assumere molto dal solo vedere come sono scritte le linee, ma anche le più piccole differenze di tono, ritmo o enfasi possono cambiare completamente il modo in cui suona una linea. Ciò significa che, se non coordinate correttamente, le conversazioni non suoneranno naturali a volte. Per evitare un numero infinito di ripetizioni, di solito è compito del regista assicurarsi che ciò avvenga correttamente, ma questo gioco sembra essere gravemente carente in quel reparto. Ho scoperto che in circa un terzo delle conversazioni, in cui due personaggi dovevano mostrare grande chimica, si è rivelato imbarazzante.

La storia: ambientazione straordinaria, follow-up terribile

Bene, ora inizierò a entrare un po 'nella trama qui, quindi state attenti. Cercherò ancora di rivelare lentamente mentre vado.

Con un titolo come Il suicidio di Rachel Foster, ero un po 'preoccupato di entrarci. I titoli scioccanti sono spesso storie emblematiche che sfruttano le questioni sociali a portata di mano. Tuttavia, sono stato piacevolmente sorpreso durante i capitoli di apertura per scoprire che la storia riguardava una lontana ricaduta del suicidio, non l'evento stesso.

Tu giochi come una giovane donna di nome Nicole che sta tornando nel suo vecchio hotel di famiglia con la scomparsa del suo lontano padre. Rachel è un'adolescente con cui il padre di Nicole ha tradito sua madre molto tempo fa, e il motivo della separazione della famiglia. Il suicidio di Rachel è accaduto dieci anni fa, e fa da sfondo alla storia che sembrava, all'inizio, riguardare maggiormente lo svelamento della complicata storia familiare di Nicole. Con una bufera di neve che la intrappola in cima all'hotel in cima alla montagna, non ha altra scelta che affrontare i misteri di suo padre.

Il primo terzo della storia è assolutamente fenomenale e mi ha completamente conquistato. Come The Shining, il gioco esplora i sintomi della febbre da cabina, una condizione psicologica di isolamento per un lungo periodo di tempo. Mi chiedevo costantemente se il mio personaggio stava impazzendo o meno, cercando di capire se le cose che accadevano attorno a me fossero reali. Perfino i dettagli del mondo sembravano cambiare, come le porte che credevo di aver chiuso socchiuse la volta successiva, o una prova cruciale che mi mancava che era alla mia vista. È stato davvero difficile capire se li stavo dimenticando dal momento che ogni stanza aveva così tanti dettagli da tenere traccia.

Tuttavia, la narrativa ha iniziato a mostrare le sue crepe il quarto giorno. Prima di questo, il gioco si concentrava sull'esplorazione e sul buon funzionamento dell'hotel con calore ed elettricità. Quindi, il giorno dopo, vieni improvvisamente spinto a metà scena con un mucchio di prove già raccolte davanti a te. Riguardano il suicidio di Rachel che la protagonista improvvisamente pensa che non fosse un suicidio. Apparentemente, tra una scena e l'altra, aveva raccolto tutto questo e arrivò a questa conclusione senza il giocatore. Voglio dire, a che serve giocare se non riusciamo a giocare una delle parti più importanti della storia? Questo salto nella trama era semplicemente pigro.

Dato che ci sono salti nella trama, non possiamo nemmeno vedere i personaggi svilupparsi in modo naturale. Con il suddetto problema con il dialogo imbarazzante, anche l'improvviso salto nella loro intimità si è sentito forzato.

Un fine deludente

Ogni buon mistero merita un grande finale, giusto? Purtroppo, non lo troverai qui. La svolta finale non è stata portata avanti dalle indagini del protagonista finora, e rivela solo un fatto scioccante su un personaggio che non era affatto presente nella trama. Ancora una volta, è stata una scrittura pigra senza un'impostazione adeguata e sembrava un tentativo pungente di scioccare il pubblico.

Infine, il finale stesso è probabilmente il peggior finale del videogioco che abbia mai visto. In esso, il gioco ti obbliga a superare il processo di suicidio e non c'è altra scelta fino all'ultimo momento per fermarlo. Oltre ad essere incredibilmente inquietante e irresponsabile, è sembrato inventato con la trama sicuramente non aver guadagnato un ritmo così emotivo. Si è scoperto come uno sfruttamento e una semplificazione del suicidio solo per un finale fortemente sentimentale. Ah, e ho pensato che fosse iniziato così bene.

Trovo che circa l'80 percento di questo gioco sia incredibilmente avvincente e se non ti concentri sulla progressione della storia o sul finale, ci sono momenti sorprendenti qui. La parte sfortunata è che i giochi narrativi vivono e muoiono a causa delle loro narrazioni. Tuttavia, sono contento di averlo giocato. Trovo una sorta di strana eccitazione nell'essere monumentalmente deluso dalle storie – mi danno un contesto su ciò che apprezziamo nei titoli che ci piacciono. Quindi, se sei come me, il suicidio di Rachel Foster potrebbe valere la pena.

*** Codice di revisione del PC fornito dall'editore. ***

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *