Le novità di The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2 richiederanno "un po 'più di tempo", afferma Nintendo

Secondo quanto riferito, il podcast spagnolo Breath of the Wild 2 è stato tradotto male

Nintendo è tornata a menzionare ufficialmente The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2, anche se non è la buona notizia che i fan del franchise stavano aspettando dalla rivelazione originale del gioco.

Il produttore della serie Eiji Aonuma ha discusso il titolo durante il video di presentazione di Hyrule Warriors: Age of Calamity, che è stato appena rivelato e arriverà quest'anno per Nintendo Switch.

Il gioco è un prequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild, ambientato 100 anni prima dell'avventura d'azione originale, quindi aveva senso che Nintendo riconoscesse l'altro "piccolo" gioco che hanno attualmente in produzione.

"Abbiamo menzionato nella presentazione del Nintendo Direct di giugno 2019 che avevamo avviato lo sviluppo del sequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild", ha detto Aonuma.

"Molte persone in tutto il mondo stanno ancora giocando a Breath of the Wild, quindi vorrei ringraziarvi tutti dal profondo del cuore. Tutti, grazie mille. "

"Per quanto riguarda il sequel", ha aggiunto, "per rendere ancora più impressionante il vasto mondo che ti è piaciuto esplorare nel gioco originale, il team sta lavorando duramente al suo sviluppo".

Lo stato di sviluppo, menzionato per la prima volta, fa sì che il team stia ancora lavorando "duramente" e l'obiettivo principale è renderlo un "mondo vasto" e "ancora più impressionante" dell'originale Breath of the Wild.

Alla fine dell'anno scorso, Nintendo stava ancora assumendo sviluppatori per formare il suo team, quindi non è una sorpresa che ci vorrà ancora del tempo.

Recentemente, un podcast spagnolo con doppiatori locali aveva fatto credere ai fan che il lavoro sul doppiaggio fosse già stato completato, ma si è rivelato essere tradotto male.

Con le ambizioni così alte, è comprensibile che, mentre l'ultimo Hyrule Warriors sta per essere rilasciato così vicino alla sua rivelazione, "dovrai aspettare ancora un po 'prima di poter fornire ulteriori aggiornamenti".

Sapevamo già che il titolo sarebbe arrivato con alcune sorprese di gioco e con una portata più ampia dell'originale, dal momento che è nato dalle troppe e troppo grandi idee che Nintendo aveva per il DLC di Breath of the Wild.

Le voci precedenti indicavano la possibilità che il gioco potesse essere rilasciato insieme a un modello di Nintendo Switch più potente e, con questo probabile lancio nel 2021, le probabilità erano quelle giuste.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *