Pathfinder: Kingmaker Definitive Edition Review

Pathfinder: Kingmaker Definitive Edition Review

Nessun Dungeon Master richiesto

C'è stato un momento, molte lune fa, in cui giocare a D&D era un ottimo modo per farti picchiare. Questo era prima che Community, Stranger Things e i videogiochi in generale (tra una litania di altri) rendessero i giochi di ruolo una forma di intrattenimento socialmente accettabile. Questo è stato un periodo in cui sono cresciuto e quindi non sono mai stato uno che si è appassionato molto a D&D. E abbi pazienza: questa è una prefazione necessaria prima di parlare di Pathfinder Kingmaker. Perché potresti chiedere? Bene, è più come giocare a un classico gioco di ruolo da tavolo senza la necessità di un dungeon master che a un gioco di ruolo più moderno. Questo lo rende un po 'noioso ma è incredibilmente dettagliato, stratificato e può richiedere tutto il tuo tempo e impegno per macinare attraverso un gioco abbastanza divertente.

Appena fuori dal cancello, parliamo del creatore del personaggio. Nessuna bugia, ho impiegato 50 minuti a creare il mio personaggio. Come ti aspetteresti da un gioco di D&D, creare il tuo personaggio è incredibilmente approfondito. Una moltitudine di razze, classi, sottoclassi e abilità hanno reso l'inizio del gioco un'impresa deliziosa. Dopo aver scelto il personaggio giusto, vieni lanciato in Pathfinder, scoprendo presto che ciò che ti aspetta sono fondamentalmente due giochi in uno. La prima sezione è avventurarsi mentre fai raid nei sotterranei, completi le missioni e armature.

È quando sconfiggi la prima serie di missioni principali che si apre il secondo gioco e inizi a dover gestire il tuo regno. Gestire il regno può essere molto noioso, quindi creare i reggenti appropriati sarà la tua grazia salvifica. Dovrai prendere decisioni che richiedono di tornare nella tua capitale abbastanza frequentemente. Ma molti dei "dilemmi" per il tuo regno sono necessari per spingerti avanti con nuove missioni per ulteriori avventure. Entrambi i sistemi funzionano bene per il gioco e aggiungono un'incredibile quantità di profondità. Uno dei due funzionerebbe bene come un gioco a sé stante ed entrambi sono integrati abbastanza bene l'uno nell'altro, rendendo Pathfinder dispendioso in termini di tempo in un modo molto positivo.

Grazia salvifica

Tuttavia, non tutto è positivo. Come ho detto all'inizio, non ho mai giocato molto a D&D o ai giochi di ruolo da tavolo, quindi non è stato facile acclimatarmi. Questo non è un colpo contro Pathfinder in sé poiché fa esattamente ciò che intende fare molto bene. Ma questa è più una nota personale per gli altri giocatori. Misuro sempre quanto sarà difficile un gioco in base alla complessità del tutorial. E dopo aver passato 30 minuti a strizzare gli occhi davanti a una scrittura incredibilmente piccola per scaricare le risme di informazioni che mi hanno bombardato, sapevo che sarebbe stato eccessivamente complicato. Ancora una volta, non un colpo contro il gioco, ma più un testa a testa per il giocatore occasionale.

Sono rimasto bloccato nella prima parte di Pathfinder perché una delle mie scelte sull'albero decisionale (una delle enormi quantità di decisioni basate sul testo che devi prendere) mi ha portato a evitare un combattimento. Tuttavia, questo mi ha lasciato senza una parte fondamentale delle informazioni necessarie per trovare un personaggio e portare avanti la storia. Quindi, una volta che l'ho cercato su Google, uno degli utenti di Reddit ha rimproverato la persona che pubblicava la domanda perché se avevano già avuto problemi nel primo atto, erano condannati per il resto del gioco. Che riassume quasi perfettamente Pathfinder. Se non sei preparato per questo livello di attenzione ai dettagli e per mettere il grind, sei un po 'fregato.

D'altra parte, la grafica è deludente per dove siamo, e la recitazione vocale è esasperante. Tre versi ripetuti più e più volte sono incredibilmente fastidiosi. Questo è aggravato quando interagisci con un personaggio e devi leggere un passaggio di un libro mentre il doppiatore pronuncia alcuni del dialogo.

Anche i controlli erano abbastanza esasperanti, ma questo mi sembra il solito problema con le porte da PC a console. La mappatura dei pulsanti sul PC avrebbe reso i controlli fluidi come la seta. Ma l'incapacità di farlo e con il numero limitato di pulsanti su un controller, le cose non hanno funzionato così bene. Non ti impedisce di essere in grado di giocare in modo efficace, ma di certo rimuove molto del controllo che ti aspetteresti da questo tipo di gioco. Cercano di compensare questa mancanza di controllo consentendo uno stile di battaglia a turni, nuovo per la Definitive Edition. Anche se questo aiuta con un controllo più sfumato dei tuoi personaggi, aggiunge una quantità di tempo insopportabile ai combattimenti. Quindi, mentre la modalità a turni (che puoi attivare) è sicuramente più efficace per i combattimenti contro i boss, la dipendenza da un cursore che a volte sembra che ti stia combattendo di proposito, fa comunque sembrare i controlli goffi.

Controlli e recitazione vocale odiosa a parte, Pathfinder offre esattamente ciò che promette e lo fa molto bene. Non posso battere un gioco per non essere qualcosa che di solito gioco quando fa ciò che si propone di farlo in modo così efficace. Dalla creazione del personaggio, al sistema di battaglia, al sistema di governo, Pathfinder è incredibilmente approfondito. È realizzato in modo molto efficace e ruberà intere ore della tua giornata prima che tu te ne accorga. Se ti manca l'altezza dei tavoli e dei CRPG e ami armeggiare con ogni sfumatura e dettaglio del tuo gameplay, Pathfinder: Kingmaker è sicuramente il gioco che fa per te.

*** Codice PS4 fornito dall'editore ***

Il bene

  • Incredibilmente approfondito
  • Fondamentalmente due giochi al prezzo di uno
  • I fan da tavolo saranno in paradiso

80

Il cattivo

  • Controlli delle porte goffi
  • Più da tavolo che videogioco
  • Voce antipatica

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *