Perché sto ancora giocando dopo cinque anni

nintendo switch

Cinque anni dopo, The Witcher 3 è più bello che mai

Nel 2015, il mondo dei giochi è stato incredibilmente pubblicizzato per l'imminente rilascio di un gioco chiamato The Witcher 3 da uno studio di giochi polacco allora poco conosciuto chiamato CD Projekt Red. I primi due giochi avevano guadagnato un seguito piccolo ma entusiasta per la loro grande narrazione, e il terzo episodio ha promesso tutto ciò, oltre a quello che era, all'epoca, uno dei più grandi mondi aperti che avessimo mai visto. Ora, se hai seguito le versioni dei giochi AAA negli ultimi due decenni, sai che l'intenso clamore spesso porta a un'enorme delusione quando esce un gioco: chiedi a Hello Games. La pressione pubblica su CD Projekt Red è stata a dir poco immensa.

Ma ecco The Witcher 3 non solo è stato all'altezza dell'anticipazione, ma l'ha superata. In effetti, è diventato uno dei giochi di ruolo (e videogiochi) più amati di tutti i tempi, e continua a essere un modello per altri giochi in molti modi. Ora nel 2020, mentre The Witcher 3 celebra il suo quinto anniversario, mi trovo ancora a giocare e ad amarlo. E so che non sono solo; con la recente uscita del gioco su Switch, oltre alla ben accolta serie TV, è un gioco che non solo è rimasto popolare, ma è forse ancora più popolare di sempre. Diamo un'occhiata al perché io e così tante altre persone siamo ancora agganciati a The Witcher 3 cinque anni dopo la sua uscita iniziale.

Sembra ancora fantastico

Penseresti che dopo cinque anni, The Witcher 3 sembrerebbe irrimediabilmente obsoleto nella sua grafica. Ma sai una cosa? È ancora lì con i titoli attuali di oggi. Onestamente, anche nella versione Switch (senza supporto, ovviamente) i modelli dei personaggi sembrano ancora realistici e il movimento non è così goffo come dovrebbe essere, dato quanto tempo fa è stato rilasciato questo titolo. E il mondo aperto è ancora più bello che mai, pieno di colori e dettagli che hanno reso il gioco uno storditore nel 2015 e ancora oggi. Cinque anni dopo, mi fermo ancora per ammirare quegli incredibili tramonti e panorami mozzafiato.

Ma un punto di forza particolare di questo gioco è la sua direzione artistica. Le creature che incontrerai lungo il viaggio di Geralt sono diverse da qualsiasi cosa abbiamo visto prima o dopo dai giochi di ruolo standard, e il cui design ha sapori visivi così distinti da far passare la gamma dall'imporre al terrificante fino al semplice inquietante. Come sa chiunque abbia incontrato i Crones, il design grottesco e ultraterreno dei molti personaggi di The Witcher 3 è un'avventura in cui non sei davvero sicuro di cosa incontrerai dopo e di cosa ti sentirai quando tu fai.

The Witcher 3 patch

Un enorme mondo aperto come nessun altro

Ci sono mondi aperti più grandi, specialmente negli anni successivi al 2015, ma pochi giochi hanno mai eguagliato la combinazione di dimensioni di The Witcher 3 e profondità quando si tratta di ambienti di gioco. White Orchard, Novigrad, Skellige, Toussaint – ogni posizione in The Witcher 3 ha la sua atmosfera distinta ed è piena di missioni secondarie e luoghi nascosti in ogni direzione. Vedrai anche innumerevoli NPC, che si occupano della loro attività, a volte anche offrendoti una missione secondaria a sorpresa se ti fermi e parli con loro. È assolutamente strabiliante vedere il livello minimo di dettagli viventi che CD Projekt Red ha messo in questo gioco.

Non è nemmeno solo una grande stupida sandbox. Devi aprire gradualmente il mondo di The Witcher 3 andando avanti nella missione principale. Man mano che la narrazione procede, ti vengono presentate nuove terre e nuove meraviglie in un modo organico e logico. C'è un entusiasmante senso di scoperta e realizzazione che deriva dal vedere il mondo di Geralt espandersi con l'aumentare delle sue capacità ed esperienza. In un mondo di gioco che ha visto la sua parte di mondi aperti senza cervello e superficiali dal 2015, The Witcher 3 sostiene ancora come modello di come farlo nel modo giusto.

Ottima scrittura

Di questi tempi lanciamo questa idea molto, ma The Witcher 3 è davvero il vero affare quando si tratta di scrivere alla grande. Forse perché è in gran parte basato sull'acclamato Serie di romanzi di Witcher dell'autore polacco Andrzej Sapkowski, i personaggi e le storie del gioco hanno un'atmosfera ricca e autentica che non ho mai visto in nessun altro videogioco prima o dopo. Alla gente di Velen, Cittanova e alle molte altre terre che Geralt viaggia hanno ricevuto personalità realistiche, sfaccettate e profondi retroscena. Parla con loro e scoprirai storie di crepacuore, gioia, avidità e tragedia che rivaleggiano con un grande romanzo – davvero. Inoltre, a differenza di alcuni giochi, The Witcher 3 ti fa passare molto tempo con ogni NPC della storia principale, quindi senti davvero di averli conosciuti dopo il tuo tempo insieme.

I personaggi di The Witcher 3 a volte sono strani, sì, ma possiedono sempre qualità umane paragonabili – fai attenzione prima di giudicarli, poiché la loro storia completa potrebbe cambiare idea quando viene completamente rivelata. La storia sembra anche genuina, in un modo che non ho mai provato giocando ad altri giochi. Le inversioni e le svolte della narrativa ti sorprenderanno, ma si sentono sempre logiche e naturali – nessuna "svolta scioccante" economica o prevedibile che vedi arrivare a un miglio di distanza. Ciò che è davvero impressionante è che molte delle missioni secondarie si collegano tra loro o alla ricerca principale; una scelta apparentemente insignificante che fai ad un certo punto potrebbe influenzare il modo in cui si svolge la storia successiva, o un personaggio ricorderà ciò che hai fatto molto tempo fa, e lo menzionerà in seguito. Ti verrà difficile trovare un videogioco scritto meglio, anche nel 2020.

lo strigo 3

Valori di produzione eccellenti

Come tutti quelli che hanno giocato a questo gioco sanno bene, The Witcher 3 ha alcuni dei migliori doppiatori di sempre in un gioco. Ogni personaggio, non importa quanto minore, è stato animato dai sentimenti degli attori i cui accenti regionali britannici creano un cast insolitamente colorato di personaggi alla pari di classici del genere come Il Trono di Spade e Il Signore degli Anelli. La cosa sorprendente è che anche agli NPC più piccoli vengono concesse linee di dialogo individuali e reali specifiche della loro situazione, non solo le solite frasi ripetute che la maggior parte dei giochi assegna a ogni personaggio che incontri.

C'è anche la musica e gli effetti sonori. Il tema principale di The Witcher 3, chiamato "Geralt of Rivia" è il mio preferito; c'è una qualità ossessivamente bella che si adatta allo stato d'animo del mistero e degli intrighi che senti mentre viaggi in questa strana terra. Ma l'intera colonna sonora è perfetta e migliora completamente la trama del gioco. Forse l'unico aspetto negativo è che, quando ti avvicini a circa 100 ore di gioco, probabilmente inizierai a stancarti anche della migliore musica se la ascolti ripetutamente, ma non ti importerà poiché sarai troppo occupato a goderti gioco.

L'interruttore Witcher 3

Gameplay profondo e coinvolgente

Se siamo onesti, il combattimento inizia The Witcher 3 non è davvero eccezionale. Non è male, ma non è il seme forte del gioco. Va bene però, perché è solo una piccola parte di quello che farai. In molte missioni stai effettivamente lavorando come un detective, usando i sensi di Witcher di Geralt per trovare indizi e seguire il percorso verso un obiettivo. A volte stai risolvendo enigmi, scoprendo come aprire porte segrete o trovare passaggi. Anche il combattimento comporta una strategia, in cui è necessario ricercare alcuni obiettivi nel Bestia per trovare i loro punti deboli prima di affrontarli.

E questo ci porta alla creazione e all'alchimia, due importanti sistemi nel gioco che hanno una serie vertiginosa di ricette per armi, armature, decotti, olii, pozioni e tinture che potrebbero assorbire una parte significativa del tuo tempo di gioco se ci entri. Inoltre, hai anche punti abilità da assegnare man mano che sali di livello: dove li spenderai per creare la build migliore per il tuo personaggio? Se ti annoi di tutto ciò, c'è Gwent, essenzialmente un intero gioco di carte separato che gli sviluppatori hanno intrecciato in The Witcher 3. Collezionare carte e affrontare personaggi offre un enorme diversivo laterale che potrebbe facilmente rubare ore del tuo tempo di gioco da solo . Ci sono alcuni giochi là fuori, anche nel 2020, che abbinano l'arazzo soddisfacente e multistrato di The Witcher 3 agli elementi di gioco.

The Witcher 3 Story

Ed è per questo che, dopo cinque anni, sto ancora giocando a The Witcher 3. Ci sono stati molti giochi fantastici che sono stati rilasciati negli anni dal 2015, ma pochi hanno abbinato la sua combinazione di trama avvincente, gameplay ricco e personaggi interessanti. Forse, se deve essere abbinato un giorno o addirittura superato, sarà dall'altro attesissimo gioco di CD Projekt Red, Cyberpunk 2077. Se il successo dello studio con The Witcher 3 deve essere indicativo, siamo in attesa di una sorpresa quando esce a settembre.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *