Pioggia di riflessioni: capitolo 1 Recensione – Ben fatto ma deludente

Pioggia di riflessioni: capitolo 1 Recensione - Ben fatto ma deludente

Recensione di Rain of Reflections

Rain of Reflections è un episodio di avventura atmosferica episodica con incontri di combattimento a turni dello sviluppatore Lionbite Games. Il primo capitolo segue Wilona, ​​uno scienziato privilegiato che cerca di risolvere il problema dell'infertilità dell'umanità. Non ci sono nuove nascite e, per questo, vi sono ampi disordini e l'imminente collasso della società. Pensa ai figli degli uomini. No, davvero: pensa a Children of Men. Quando la schermata del titolo lascia cadere il mondo, Alfonso Cuaron sarà il primo a venire in mente.

Per fortuna, mi piace Alfonso Cuaron. Quello che fece con Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban fu un colpo di genio, e il suo adattamento di Children of Men rimane sottovalutato. Pertanto, sono stato preparato per apprezzare la storia di Rains of Reflection, che inizia il giocatore nella stanza di Wilona la notte prima di una rapina per salvare l'ultimo figlio di una nascita naturale dal terribile destino della vita come esperimento scientifico.

Ci sono rapidamente altri fattori da considerare, ovviamente. Si scopre che, non solo il padre di Wilona è il capo di questi esperimenti, ma la madre di Wilona è il capo della città distopica che la circonda. Affinché Wil possa incontrare il suo contatto e iniziare il salvataggio, deve sfuggire agli occhi indiscreti di sua madre e, cosa ancora più importante, i suoi imbroglioni.

Una fusione di stili

Numerosi elementi di gioco funzionano in tandem. La prima è una normale interfaccia point-and-click, in cui Wilona interagisce con gli oggetti camminando verso di loro, guardandoli e, sapendo, pensando a loro. Poi ci sono gli "Incontri", che costituiscono ogni volta che Wilona si trova in uno scenario furtivo o di combattimento, e questo avviene come un sistema di combattimento a turni, aiutato immensamente dalla capacità di Wil di diventare invisibile con il suo mantello futuristico. E in terzo luogo, c'è il sistema di hacking, una configurazione familiare di mini-giochi che coinvolge enigmi simili a Tetris.

Tutti questi elementi funzionano abbastanza bene insieme, anche se sono sempre stato un po 'sorpreso all'inizio di un incontro. Gli elementi furtivi di Rain of Reflections sono stati divertenti per me, il che è fantastico considerando che raramente mi piacciono i giochi furtivi, e occasionalmente mi sono persino sentito intelligente nel modo in cui Wil può intrufolarsi nei "Bulloni", le forze di polizia comandate dalla madre di Wil. Tuttavia, quando ci sono tre nemici e tutti ottengono un turno, uno che di solito consiste nel girovagare, e devi vederli tutti e tre farlo, diventa noioso. I mini-giochi di hacking, tuttavia, erano in realtà piuttosto divertenti e sarei tentato di giocare a un gioco fatto solo con quelli.

Gli elementi point-and-click erano standard e non ho riscontrato alcun problema. Ho notato che Wilona e sua madre condividono un modello del viso estremamente simile, il che è stato scoraggiante per me, soprattutto considerando il numero di personaggi nell'episodio. La grafica era generalmente carina e di alta qualità che ho davvero ammirato alcuni dei progetti dell'area, anche se ho notato i piedi di Wilona che si libravano sopra alcune scale. Il gioco è davvero suggestivo, con la pioggia che schizza fuori dalle finestre dell'appartamento di Wil e il suo viso reso amorevolmente guardando fuori dai bassifondi decorati con teste di bambino su pali.

Pioggia di riflessi

Giochi come Rain of Reflections non cavalcano o muoiono per la loro grafica. È la storia che conta. Come ho già detto, mi piace molto il concetto, e mentre l'ho già visto prima (in un posto specifico), penso che ci sia molto spazio per esplorare il concetto. Pioggia di riflessi, tuttavia, si limita. Mi sembrava di aver visto quasi ogni personaggio e idea prima in qualche modo. La costruzione del mondo al di là degli eventi del gioco non sembrava molto profonda: pensavo che se Wilona si fosse allontanata oltre il sentiero davanti a lei, gli edifici sarebbero semplicemente svaniti.

Mentre c'erano alcune aree davvero interessanti da esplorare, molte di queste aree risuonavano solo perché avevano costruito i tropi che la cultura popolare ha visto prima, non perché Rain of Reflections sta facendo qualcosa di particolarmente innovativo. E sebbene non tutti i giochi debbano spingere qualche grande idea, deve in qualche modo connettersi con il suo pubblico, soprattutto se si tratta di un gioco costruito attorno alla sua storia. Sfortunatamente, il finale in particolare – con il suo doppio deux ex machinas – mancava di un vero climax emotivo per me.

Ciò avrebbe potuto avere a che fare con un punto a favore di Rain of Reflection. Intorno alla metà dell'episodio, un personaggio secondario è morto nel mezzo di un incontro. Mi aspettavo che il gioco si ripristinasse e mi costringesse a rigiocarlo fino a quando non lo avessi finito correttamente, ma non lo fece e Wilona rimase sola. Questo mi ha incuriosito perché mi è sembrato un adempimento della promessa vuota di così tanti giochi: che le tue scelte hanno conseguenze.

La quasi totale mancanza di reazione alla morte di Wilona, ​​tuttavia, mi fece seriamente chiedermi come sarebbe stato il resto dell'episodio se il personaggio secondario fosse sopravvissuto. Se non ha a malapena una linea vocale per piangere il suo compagno, quali modifiche vengono apportate nel resto dell'episodio? Avrei potuto ottenere una conclusione più soddisfacente di quella che avevo, dove tutte le principali scelte sono fuori dal controllo di Wil? Non ero abbastanza investito per giocare di nuovo e scoprirlo.

Nel complesso, Rain of Reflections è ben realizzato dal punto di vista grafico e di gioco, sebbene nessuno dei due elementi mi ecciti da solo. Il concetto della trama è abbastanza interessante da dare un'occhiata al gioco e potrebbe valere la pena acquistarlo se il secondo e il terzo capitolo, che non seguono Wilona, ​​servono conclusioni più soddisfacenti per la storia. In questo momento, non posso assolutamente consigliare questo gioco così com'è, a meno che non ti piaccia davvero hackerare i minigiochi.

*** Un codice PC è stato fornito dall'editore ***

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *