PUBG Corp. interrompe i rapporti con Tencent per rimuovere PUBG Mobile in India

PUBG Mobile è stato bandito in India insieme ad altre 117 app cinesi

Dopo che PUBG Mobile è stato bandito in India, i giocatori hanno atteso un commento ufficiale da PUBG Corporation sul divieto. Oggi, PUBG Corporation, tramite il sito web ufficiale del gioco, ha finalmente risposto al divieto e ha spiegato di comprendere e rispettare pienamente le misure adottate dal governo poiché la privacy e la sicurezza dei dati dei giocatori sono una priorità assoluta per l'azienda.

PUBG Corporation sta lavorando a stretto contatto con il governo indiano per trovare una soluzione che consenta ai giocatori di cadere ancora una volta nei campi di battaglia pur rispettando pienamente le leggi e i regolamenti indiani. In risposta al divieto di PUBG Mobile, PUBG Corporation ha deciso di non autorizzare più il franchise di PUBG MOBILE a Tencent Games in India. Si assumerà tutte le responsabilità editoriali all'interno del paese per tornare in India.

La mossa di cambiare il diritto di pubblicazione ha aumentato le possibilità che PUBG Mobile venga bandito in India. Il gioco è stato bandito insieme ad altre 117 app di proprietà cinese dal governo indiano il 2 settembre. PUBG Corporation ha aggiunto che presto annuncerà ulteriori dettagli in merito.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *