Questi 10 giochi NON sono stati salvati dagli aggiornamenti

Questi 10 giochi NON sono stati salvati dagli aggiornamenti

10 giochi che non sono stati salvati con gli aggiornamenti

Mentre recentemente abbiamo riconosciuto diversi giochi del settore che sono fioriti nel tempo anziché sbriciolarsi sotto pressione, i seguenti dieci titoli sono apparsi sulla loro faccia al lancio o si sono estinti a causa della mancanza di una comunità. Mentre alcuni vivono in un modo o nell'altro, alcuni sono stati completamente persi nel tempo, con solo pagine Wiki che segnano la loro esistenza nella storia. Alcuni giochi invecchiano bene, alcuni non invecchiano affatto e questi invecchiano terribilmente. Questi dieci giochi non sono stati salvati dagli aggiornamenti.

aggiornamenti

10. Google Stadia

Siamo reali, se Google Stadia è un segno di quale sarà lo streaming di giochi basato su cloud, ci troviamo in difficoltà per i giocatori. Attualmente, la libreria di giochi disponibile attraverso l'abbonamento Stadia Pro è a dir poco scarna. Sebbene giochi come Borderlands 3 e Destiny 2 siano sulla piattaforma, nulla si distingue davvero come un titolo importante da giocare su Stadia rispetto a qualsiasi altro dispositivo su cui sono disponibili i giochi. Google sta ancora aggiungendo cose come il supporto ai risultati e la capacità del controller wireless quando si gioca su dispositivi mobili, funzionalità che avrebbero dovuto essere davvero disponibili il primo giorno. Stadia è caduto in faccia al momento del lancio e da allora ha trascinato la sua faccia per terra senza molto sbirciare. Se Google Stadia è un segno di quale sarà lo streaming di giochi basato su cloud, rimarrò fedele alle console tradizionali. Sebbene si tratti più di un servizio di gioco che di un gioco stesso, la mancanza di giochi forniti come parte del servizio lo ha qualificato per il primo posto in questo elenco.

Google Stadia

9. World of Warcraft

Mentre World of Warcraft non è affatto un fallimento complessivo, il successo di Classic WoW ha dimostrato che qualcosa è andato storto lungo la strada. Quando gli sviluppatori di Blizzard hanno aggiunto più contenuti, qualcosa si è perso nella traduzione e il gioco ha rovinato troppi giocatori. Ciò è evidente con quante persone sono tornate quando Classic WoW è stato lanciato nell'agosto dell'anno scorso. L'hype per il ritorno a Classic è stato sentito su più piattaforme di social media, da Twitter a Instagram e le visualizzazioni hanno raggiunto nuove vette su Twitch. Ci sono molte cose che Blizzard può imparare dal rilascio di Classic WoW, ma il fatto chiave è che quando hanno cambiato il MMORPG nel tempo, lo hanno rovinato in molti casi. Prima dell'uscita di WoW Classic, gli sviluppatori si sono seduti a giocare insieme e hanno riflettuto sull'esperienza rispetto alla versione attuale e durante questi video sono stato pieno di speranza per il futuro dell'MMO. Non credo che tutte le modifiche apportate siano state negative, ma Classic WoW ha dimostrato che non è necessario correggere ciò che non si è rotto necessariamente.

Aggiornamenti Xbox

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *