Rassegna dell'edizione definitiva della mafia II – Non così ben ricordata, non così ben rifatta

Rassegna dell'edizione definitiva della mafia II - Non così ben ricordata, non così ben rifatta

Recensione dell'edizione definitiva di Mafia II

Sono stato sorpreso come chiunque abbia appreso che stavamo ottenendo remaster di Mafia Giochi. Non perché io sia un odio, tutt'altro. Ho trascorso quantità eccessive di tempo con l'originale Mafia sul mio PC e mi sono davvero appassionato Mafia III per un po 'sulla mia PS4. Ma non avevo mai giocato alla seconda partita della trilogia. Ero stato portato a credere che fosse il peggiore dei tre, giusto? Avendo ora provato un remaster moderno, ho avuto sentimenti complicati sull'entrata centrale di questa trilogia. In parte sembra davvero audace, ma in gran parte non si sente affatto adatto alle moderne sensibilità di gioco.

Eh, Fuggedaboudit!

Parliamo brevemente del fascino del primo e Mafia giochi per confrontare il bambino di mezzo. Mafia sembra che qualcuno abbia guardato Quei bravi ragazzi mentre provano i funghi per la prima volta, e ora stanno cercando di descriverti. È denso della personalità bada bing e dei cliché del mafioso, in senso buono! Ma la storia non regge al minimo scrutinio. Mafia III sceglie un protagonista interessante in Lincoln Clay, un veterinario nero del Vietnam che torna a casa sua nella falsa New Orleans.

Rispetto a quei due giochi audaci, Mafia II sembra assolutamente convenzionale. Interpreti il ​​ruolo di Vito Scaletta, un italiano americano di ritorno dalla seconda guerra mondiale per falsificare New York. Interpreti una storia lineare mentre Scaletta guadagna la fiducia della folla italiana, mentre si contende con bande irlandesi e cinesi. Ottieni una storia tipicamente tortuosa di tradimento, i federali vengono coinvolti; è una storia di mafia! Giusto? Fuggedaboudit!

La storia del primo Mafia è così strano, sembra un po 'profondo. Il terzo non è profondo, ma pensa che lo sia. Ma il mezzo Mafia ha la minima personalità. È sicuramente la storia raccontata con più competenza, ma la meno memorabile. Le storie della mafia parlano sempre di uomini violenti e travagliati, ma inquadrare la storia attraverso un videogioco la rende diversa. Ho trovato Vito un brutto operatore, e non mi interessava molto metterlo in testa. Alcuni dei setpieces sono memorabili (in particolare uno scontro in hotel e una scena di gioco in ritardo in un planetario) ma la storia non si intreccia davvero bene.

Chiusura del mondo aperto

Questo è quello che Mafia II si tratta, ma cosa fai? Questa risulta essere una domanda sorprendentemente difficile a cui rispondere. Nei giochi moderni, esiste una linea molto chiara tracciata tra giochi "open world" e giochi "lineari". Non così qui. Mafia II presenta le trappole di un gioco open world: una grande città, un radar che segna altre macchine, NPC generati casualmente in giro. Ma non ha senso che il gioco si apra profondamente e ti permetta di perderti. La mappa e molti sistemi sembrano essere costruiti per essere un mondo aperto, ma tu sei sempre in missione, sempre con obiettivi che ti portano avanti.

I moderni giochi lineari tendono ad essere molto simili alle case infestate. Tutto è progettato per il massimo effetto cinematografico, ma se potessi in qualche modo spingere oltre i confini del tuo set, ti ritroveresti in un vuoto informe. Mafia II usa una grande città come parco giochi per sperimentare livelli lineari, ma così facendo perde alcune opportunità potenzialmente eccitanti. Ma accidenti se il gioco non sembra così strano e unico.

L'unica esperienza che ricordo è persino vagamente simile a Mafia II è LA Noire. Lì, Rockstar ha creato una grande mappa accurata di Los Angeles, ma non puoi mai esplorarla come una sandbox. La completezza della mappa è servita principalmente a rendere la tua storia immersiva. Non ti è mai stato permesso di avviare dinamicamente inseguimenti ad alta velocità o di sfidare gli sbirri a consegnarti alla giustizia. Quindi forse Mafia II stava andando per qualcosa di simile (è uscito l'anno prima LA Noire) ma non ci sei davvero arrivato? Perché soprattutto nel remake, l'immersione è un problema.

Teste di basket

Ora, non sono affatto un esperto di progettazione grafica, ma seguo da vicino i videogiochi sin dai primi anni '90. Ricordo quanto fossero entusiasti gli sviluppatori a passare dal 2D al 3D, all'avvento della mappatura degli urti, dell'illuminazione del fiore e, più recentemente, del ray tracing. Mafia II non avevo tutte quelle cose la prima volta e ora è disponibile. Ma la grafica si imbatte in quel problema che a volte si presentano in questi rimasterizzatori.

Sembra che le trame siano state completamente revisionate. Puoi avvicinarti al marciapiede o alla faccia di un personaggio e distinguere davvero le crepe, i pori e le imperfezioni. La luce si riflette sulle auto e c'è un discreto effetto di velocità quando le metti davvero a fuoco in quelle macchine vecchio stile. Ma ciò che non sembra essere significativamente aggiornato sono i conteggi dei poligoni. Sono sicuro che non è vero, devono aver fatto qualcosa per alcuni dei modelli dei personaggi, ma qualcosa sembra fuori posto. Alcuni personaggi, in particolare gli NPC minori, hanno facce con texture realistiche ma non hanno la forma sottostante per supportarlo. È come se tu stampassi una maschera di una fotografia del viso di una persona e poi la facessi scivolare sopra un pallone da basket. È un'illusione e inquietante.

Ci sono altri aggiornamenti moderni, ne sono sicuro. Funziona bene sul mio PC, e anche se ho visto segnalazioni di bug e problemi tecnici, non ho riscontrato nulla di eclatante. Ma c'è ancora una domanda sul perché. Perché rifare questi giochi? Perché applicare una nuova mano di vernice su questo strano sparatutto che non viene ricordato con tanto affetto? Sono sicuro che ci sono ragioni commerciali convincenti, ma niente che abbia senso per me come giocatore. Mafia II è una correzione imperfetta di un gioco che era già piuttosto imperfetto. Ora è altrettanto imperfetto, ma in un modo che può essere apprezzato dal pubblico moderno.

*** Un codice di gioco per PC è stato fornito dall'editore ***

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *