Recensione di Minoria – Il genere che continua a dare

Recensione di Minoria - Il genere che continua a dare

Recensione di Minoria

Santo cielo, amo un buon Metroidvania. Qualcosa sull'acquisizione di nuovi poteri per esplorare nuove aree riscalda le vongole del mio cuore. Quando arriva il momento di raccogliere le recensioni dei giochi, sono sempre entusiasta di trovarne una tra i giochi non recensiti. È così raro trovare un vero limone tra il mazzo. Quindi, sapendo che Minoria è un Metroidvania, immagino che la domanda per questa recensione debba essere meno "È buono?" e altro ancora “Si distingue dal resto?”. Ci sono molte buone Metroidvanie là fuori, dopotutto, e Minoria sembra essere una delle migliori.

Momodora è una serie di giochi Metroidvania, che ha raggiunto una maggiore fama con il suo quarto gioco Momodora: Reverie Under the Moonlight. Il gioco raggiunge un ottimo equilibrio tra combattimento preciso e platform esplorativo e non si appoggia troppo su nessuno dei due. Minoria è stato rilasciato su Steam nel 2019 come il quinto gioco della serie e agisce più come un successore spirituale della serie Momodora che come un vero e proprio sequel di Reverie Under the Moonlight. È assolutamente autonomo e non richiede alcuna conoscenza preliminare di altri giochi per divertirsi. Si svolge nello stesso mondo e si concentra su una battaglia tra suore e streghe.

Il giocatore inizia il gioco nei panni di Sorella Semilla, una suora guerriera, che è una delle poche sopravvissute a un attacco di streghe. Viene colta da una tormenta mentre si reca al castello e perde la maggior parte dei combattimenti. All'inizio prende contatto con la sua principessa, e lavorano per "purificare" le streghe che le hanno aggredite. Sebbene la storia abbia inizio piuttosto scarno, va in alcune direzioni interessanti per motivare il giocatore in avanti e diventa piuttosto ricca prima che l'avventura sia finita.

La grafica è stupenda. Hanno uno strano modo di abbinare lo stile visivo pixelato dei giochi precedenti, pur non essendo affatto pixelati. Hanno una bellissima estetica dipinta a mano che mi ricorda un gioco Vanillaware molto meno stilizzato / più chibi. Le ambientazioni supportano bene la storia avendo i cadaveri della battaglia che Semilla ha appena perso, sparsi qua e là.

La musica del gioco è opportunamente cupa e spesso mi sono ritrovato a fermarmi per alcuni istanti ad ascoltare mentre esploravo. Gli ambienti desolati si combinano con le melodie cupe per creare un tono postbellico molto tragico che si adatta perfettamente al gioco. La musica del capo d'azione è meno memorabile ma aiuta ad aumentare l'umore quando necessario.

I controlli sono semplici e ben strutturati. Il quadrato è l'attacco in mischia, x è il salto, il cerchio è la parata e il triangolo è il pulsante di utilizzo dell'oggetto assegnato. I controlli erano molto naturali e reattivi. La parata si traduce in uno strano contrattacco, e mi sono ritrovato a voler usare questa funzione più del normale attacco perché sembrava così preciso e accurato farlo. Mantenere una direzione mentre si preme cerchio consente una schivata. Tenendo premuto L1 si apre la mappa del gioco e premendo R1 si consente a Semilla di conversare con il suo compagno. Parlare con la sorella Fran è stata una combinazione di testi narrativi e suggerimenti simili a tutorial su cosa fare dopo ed è stata un'aggiunta molto gradita al gameplay.

Battaglia in salita

Minoria ha una difficoltà ripida che inizia proprio con il primo boss. E non ha sempre opzioni di qualità della vita a cui sono abituati i giocatori moderni, come salvare i punti subito prima dei boss. A volte i nemici che non sembrano più forti della media infliggeranno quantità ridicole di danni al giocatore, rendendo alcune morti a buon mercato. Ci sono sicuramente prove ed errori da aspettarsi in nuove aree trovate.

La mappa del castello è molto ben realizzata. Apprezzo molto quando un Metroidvania inizia con un po 'di linearità prima di entrare in modalità esplorazione in piena regola. Gli ambienti si connettono in modo naturale e danno l'impressione che ci sia molto da fare senza sovraccaricare il giocatore con le opzioni. Ci sono anche molti segreti e abilità esposti ovunque, che mi hanno tenuto a setacciare meticolosamente la terra.

Più giocavo a Minoria, più mi piaceva. Questo è diventato un gioco per cui facevo il tifo, ed è una bella sensazione. Imposta un punteggio elevato per la serie Momodora e si distingue per la sfilza di altre opzioni Metroidvania là fuori. Se sei un fan di Metroidvanias, platformer o combattimenti 2D, Minoria è altamente raccomandato. E se sei un fan della serie Momodora, Minoria è la migliore della serie. Altamente raccomandato!

*** Un codice PS4 è stato fornito dall'editore ***

Il bene

  • Controlli stretti
  • Splendida estetica
  • Mappe ben strutturate

80

Il cattivo

  • Troppi tentativi ed errori
  • La curva di difficoltà è ripida
  • Niente che non abbiamo visto prima

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *