Resident Evil 3 Remake avrà molta più Raccoon City da esplorare

Resident Evil 3 Remake avrà molta più Raccoon City da esplorare

I miracoli del gioco moderno

All'epoca in cui Resident Evil 3 usciva, anche se si svolgeva in una città, non riusciva mai a soddisfare tali aspettative. Ovviamente, ci si potrebbe aspettare molto da quelle console di quella generazione e abbiamo preso ciò che ci era stato dato. Tuttavia, con Resident Evil 3 Remake, quella sensazione di città potrebbe diventare realtà. In un'intervista con Xbox: The Official Magazine, il produttore di Resident Evil 3, Peter Fabiano, ha preso in giro che ci sarà una grande enfasi sull'esplorazione della città nel nuovo titolo, e hanno ridisegnato la città da zero. Inoltre, non temere, fan sfegatati, il gioco non sta andando nel mondo aperto o altro, l'esperienza creata sarà ancora lì, solo di più.

“Questa volta puoi esplorare molto di più di Raccoon City. L'abbiamo costruito da zero, ci sono alcuni riferimenti qua e là all'originale, ma è Raccoon City reinventato. Puoi andare in alcuni negozi e vedere cose che non avresti potuto vedere prima. Non è un gioco a mondo aperto, non fraintendetemi, ma potete esplorare molto di più.

Speriamo che i fan dell'originale siano molto colpiti dalla reinventata Raccoon City. È molto più elaborato, c'è un'enorme attenzione ai dettagli: noterai poster in tutta la città e tutti questi piccoli omaggi agli anni '90 e '80, questi piccoli tocchi che abbiamo messo lì.

Penso che siano davvero divertenti per qualcuno che ha suonato l'originale e cresciuto in quel periodo e, naturalmente, anche per i nuovi arrivati ​​è anche un po 'divertente ritorno al passato. "

Ha anche parlato delle nuove meccaniche di Quick Step e di Perfect Dodge che verranno aggiunte al gioco e che ti permetteranno di giocare più "come un gioco d'azione". Per me, questo commento mi fa sentire un po 'cauto sul remake di Resident Evil 3. Fidati di me, sono un grande fan delle anime che puoi ottenere, ma non sono un fan di elementi d'azione simili alle anime che vengono aggiunti a tanti giochi al giorno d'oggi, specialmente in luoghi in cui non appartengono.

Giochi come Resident Evil sono sopravvivenza orrore, non azione. Ciò significa che i combattimenti devono essere evitati, non cercati. Nella maggior parte dei giochi RE, combattere significa spendere proiettili o combattere corpo a corpo, in cui evitare danni è quasi impossibile. L'inclusione di schivate nel gioco ti fa sembrare che potresti imparare i tempi degli attacchi nemici e alla fine essere in grado di combatterli tutti senza sacrificare nulla. Di solito è un'ottima cosa in un gioco d'azione, ma con orrore? Non credo che avrò paura di Nemesis se potessi parare tutto ciò che fa. Bene, dovremo vedere dove va.

Fonte: WCCtech

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *