USA VS China Phone Wars Round 18

Phone Wars 18

Le conseguenze di USA vs China Phone Wars stanno lentamente cambiando l'equilibrio dell'intero mercato mondiale delle telecomunicazioni, dato che Huawei è al centro. Il noto produttore cinese è il numero uno nella costruzione della tecnologia di rete e il secondo più grande al mondo nella produzione di smartphone, ma nessuna azienda statunitense osa più collaborare con loro perché il governo ha affermato che erano spie. Ora, i loro ultimi dispositivi vengono lanciati senza un singolo componente hardware o software negli Stati Uniti e le aziende negli Stati Uniti devono chiedersi: PERCHÉ DIO, PERCHÉ NOI?

Per darti un corso intensivo nel nostro USA VS China Phone Wars, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha dichiarato pubblicamente che Huawei e il loro peer industriale – ZTE sono una minaccia alla sicurezza nazionale. Huawei è un produttore di tecnologia cinese fondato da Ren Zhengfei trentadue anni fa. Il "Trump Ban" afferma che la tecnologia Huawei rappresenta una minaccia per la sicurezza nazionale e, insieme a molte altre società straniere, il produttore di smartphone è stato inserito nella lista nera a livello nazionale. Ciò significa che nessuna società statunitense può trattare o intrattenere rapporti con loro.

Tuttavia, c'è un leggero rallentamento in quel piano perché la maggior parte, se non tutte, le reti nelle aree rurali e appartate degli Stati Uniti sono state costruite da Huawei. Inoltre, molti altri produttori avevano accordi lucrativi con il colosso della tecnologia cinese. E, infine, Huawei non può ora utilizzare il software Microsoft o Google sui propri telefoni, il che, se ci pensi, fa più male a quelle due aziende. Non è ancora stato messo in cifre, ma negli ultimi mesi si è verificata una netta perdita di popolarità delle app Google e Microsoft, poiché i nuovi dispositivi forniti non usano hardware o software USA e questi sono i telefoni Mate 30 di Huawei, Huawei Honor Visualizza 30 telefoni e telefoni Huawei P30.

A un certo punto, la figlia maggiore del signor Zhengfei, Sabrina Meng Wanzhou, che è la responsabile finanziaria di Huawei, è stata arrestata dalle autorità canadesi su richiesta del governo degli Stati Uniti. Come risposta, il governo cinese ha arrestato due cittadini canadesi che erano in Cina all'epoca, e i rapporti online affermano che l'intera situazione terribile si è risolta pacificamente rapidamente. E, ora, dopo i colpi sotto la cintura, il signor Ren Zhengfei ha parlato pubblicamente dell'intero calvario e dice ancora che Huawei preferirebbe usare il software USA e continuare a commerciare nella tecnologia hardware.

“Dovremo ricorrere a alternative. Se quelle alternative diventano mature, penso che sarà meno probabile che torni alle versioni precedenti. È un momento critico per tutti noi, spero che il governo degli Stati Uniti possa considerare ciò che è meglio per le aziende americane. "- Ren Zhengfei, fondatore e CEO di Huawei.

Come accennato, la tecnologia e le reti Huawei sono ancora una parte vitale della struttura delle telecomunicazioni americana, ed è per questo che il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha esteso la TGL (Temporary General License) per Huawei per altri 90 giorni. A qualcuno che lo guarda da una prospettiva esteriore, questo sembra problemi di matrimonio. "Non voglio fare nulla con te, ma devi comunque adempiere al tuo dovere in questa casa"

Ad ogni modo, l'equilibrio del mercato mondiale sta decisamente cambiando e Huawei sembra continuare invariato e intatto. La società ha ora distribuito la sua tecnologia di rete 5G in più aree e inoltre annunciano che troveranno un'alternativa a quelle app di prima parte che tutti usiamo da Google e Microsoft. Altri paesi, come il Regno Unito, sono ancora indecisi se salire o meno a bordo della nave Trump degli Stati Uniti, ma secondo quanto riferito i nuovi smartphone Huawei non sono stati spediti nel territorio del Regno Unito. Tuttavia, la preoccupazione principale è che Huawei stia effettivamente acquistando tecnologia da alcuni produttori, software o hardware, che ora hanno perso le proprie entrate a causa del divieto.