YouTuber costruisce il Nintendo Switch più grande del mondo

La monetizzazione di Nintendo dipende dall'app

Più grande = migliore?

Nintendo Switch potrebbe essersi allontanato dal suo punto di forza unico – che può essere giocato sia come palmare che su una TV – ma finora è andato in una direzione, con Switch Lite che consente solo il gioco palmare, anche se altri controller possono ancora essere collegato alla console. Tuttavia, non sottovalutare l'ingegnosità umana, specialmente nel 2020.

Lo YouTuber Michael Pick ha ribaltato le cose, costruendo uno Switch personalizzato che potrebbe essere giocato online solo da giganti a un enorme 70 per 30 pollici – 650% più grande dello Switch standard, comune o da giardino.

“Mi piace molto il Nintendo Switch. È piccolo, è portatile, ma è davvero facile da perdere. E per me, quello era un problema. Quindi, ho deciso di risolverlo creando qualcosa che fosse solo un po 'più grande ", ha detto Pick, e come qualcuno che una volta ha trovato il controller PS4 del suo ex ragazzo nel suo bidone della spazzatura, non riesco a immedesimarmi abbastanza.

La parte migliore è che l'interruttore è funzionale, anche se perde alcune funzionalità, come un touch screen e controller Joy-Con rimovibili.

La costruzione effettiva è relativamente semplice, anche se quel tipo speciale di semplice in cui puoi seguire ciò che sta accadendo senza una laurea in ingegneria ma non potresti immaginare di metterlo in pratica. Essenzialmente le parti "Joy-Con" dell'interruttore ospitano un vero interruttore e joy-con, che sono cablati in modo tale che premendo un pulsante sulla console più grande si attiverà lo stesso pulsante sul joy-con – e poiché il i fortunati possessori della console non sono giganti, la console è compatibile con controller extra.

Nintendo Switch su sfondo rosso

E chi sono i fortunati proprietari? Il Saint Jude’s Children’s Hospital di Memphis, Tennessee, che ora ha dozzine di pazienti con accesso a uno dei giocattoli più belli e unici di tutti i tempi.

È più grande meglio? Fateci sapere nei commenti, su Twittero su Facebook.

FONTE